Qualità di Zucche e Come Cucinarle

Questo post si intitola Qualità di zucche e come cucinarle ma potevo anche intitolarlo “Dichiarazione d’amore alla zucca”.

La zucca mi entusiasma. É il mio ortaggio del cuore. É un amore immenso e corrisposto, perché non solo mi riesce meravigliosamente bene ogni volta che la cucino, ma quest’estate, dopo un tentativo maldestro di coltivazione nell’orto di casa, sono anche riuscita a raccoglierne ben quaranta!

É quindi chiaro che anche lei prova qualcosa per me.



Fare un elenco completo delle diverse
qualità di zucche è praticamente impossibile, ed è questa la magia: ne puoi scoprire sempre di nuove e sempre buone, strane, colorate.

La zucca fa parte della famiglia delle cucurbitacee, è parente del cetriolo per capirci. Si raccoglie dalla fine dell’estate all’inizio dell’autunno, e grazie alla sua facile conservazione, la puoi mangiare praticamente per tutto l’inverno.

La zucca ha pochissime calorie, è ricca di antiossidanti ed ha proprietà depurative. A seconda della varietà, ha gusto e consistenza diverse.
Anche lo spessore della buccia varia a seconda del tipo di zucca e incide sulla difficoltà e sul tempo di preparazione.

Quando parlo di cucinare la zucca in poco tempo, c’è sempre qualche perplessità. La pulizia dell’interno con i semini viscidi e la durezza della buccia lasciano qualcuno dubbioso sul fatto che si possa cucinare velocemente.

Oltre che celebrare il mio amore per l’arancione, gustoso ortaggio, vorrei anche sfatare il mito che per pulirla ci vuole un sacco di tempo.

In fondo all’articolo troverai consigli su come prepararla e conservarla e alcune delle ricette a base di zucca, ormai diventati miei cavalli di battaglia.
E ora ti racconto le varietà di zucca che preferisco!

Zucca Mantovana

Questo tipo di zucca è quella che adoro e che mangerei senza interruzioni per tutto il periodo invernale. É di dimensioni ridotte e ha una forma schiacciata, la buccia è di colore verde scuro e la polpa di un color arancione che tende al verdognolo.

La Zucca Mantovana scoraggia ogni tuo tentativo di comprare quei tristi pezzi di zucca in vaschetta già sbucciata che si trovano al supermercato.
Infatti non c’è bisogno di sbucciarla, perchè la sottile buccia dal gusto delicato può essere consumata insieme alla polpa.

Una grossa fetta di Zucca Mantovana è perfetta per essere cotta al forno o per fare una vellutata velocissima. Pulisci la zucca, togli i semi ed è pronta per essere cucinata.
Per la sua consistenza soda e poco acquosa è usata, manco a dirlo, per i famosi tortelli di zucca mantovani.

Zucca Trombetta di Albenga

Questa zucca è tipica della Liguria ma si trova anche in Piemonte e in Lombardia. Ha un gusto delicato che ricorda la nocciola.

La forma allungata permette di procrastinare il momento di togliere i semi, consumando prima il lungo e caratteristico “collo” della zucca che ha solo una buccia sottile e niente semini. Pigri, questa è la zucca che fa per voi: ha pochi semi, e si affetta facilmente. É ottima per preparere minestre, torte dolci e salate.

Zucca Moscata di Provenza

Questa è la classica zucca dell’immaginario collettivo. É quella grossa e arancione che compri tagliata a fette nei mercati rionali (quella nella foto doveva ancora finire di maturare!). Ha una consistenza compatta, un gusto piuttosto neutro e, non ti sconvolgere, è buonissima anche crudaLa polpa contiene molta acqua per questo è adatta per la preparazione di minestre, vellutate e stufati.

Consigli per pulire la zucca

Per pulire la zucca senza finire di farlo pensando “non la comprerò mai più”, ti servono alcuni piccoli accorgimenti.
Ecco i miei

Usa due coltelli:
Se anche tu guardando Chef’s table, hai un sussulto e ti brillano gli occhi quando tirano fuori l’astuccetto con i coltelli, sai cosa sto per scrivere. Un buon coltello è tutto.
In questo caso di buoni coltelli te ne servono due.

Uno grande per fare a pezzi grossi la zucca e uno piccolo, tipo spelucchino, per togliere la buccia. Piccolo aneddoto sugli spelucchini, che sono quei coltelli con la lama piccola e flessibile che si dovrebbero usare per pulire le verdure. Non ne ho mai trovato nessuno che mi soddisfacesse. Ho anche investito una certa quantità di denaro nell’acquistarne diversi modelli, ma non sono mai riuscita a definirmi soddisfatta, fino a che non ho recuperato da un cassetto di mia madre un coltello di quelli con il manico mezzo bruciacchiato di plastica, che funziona esattamente come lo spelucchino dei miei sogni.
Mai più abbandonato.

Quindi, riassumendo: i tuoi coltelli preferiti + un cucchiaio per togliere i semini e puoi procedere alla fase successiva.

Prima di togliere la buccia, taglia piccoli pezzi:

Togliere la buccia è lo scoglio più alto da superare per preparare la zuccaPer questo ho capito che per farlo dovevo affrontare la cosa per step con un approccio zen, di scomposizione del problema. Taglia con il coltello grosso la zucca in pezzi piccoli, ma non piccolissimi come quelli che butti in padella. La misura prima di quelli che finiscono insieme al soffritto.
Togli la buccia usando il coltello con una lama piccola e sottile, magari leggermente flessibile di cui parlavamo prima. Su una superficie più piccola la difficoltà diminuisce e il tempo che ci metti anche.

Conservala già pulita:

Grande trucco, appreso ad 8 anni quando infilavo la testa dentro il freezer a pozzetto di mia nonna. La zucca è uno di quegli ortaggi che non si rovinano se congelatiQuindi, prendi tutta la tua motivazione e puliscine una buona quantità da conservare in porzioni nel tuo congelatore. Usare quei sacchettini preparati in anticipo ti farà sentire un hacker della pianificazione.

Ricette con la Zucca

 

Ho scritto varie ricette con la zucca e alcune tra le miei migliori sono state elette a menù fisso di cene con amiche o pranzi delle feste. Tra queste ti propongo la Zuppa Africana di zucca e datteri, una zuppa perfetta per il primo freddo, quando hai bisogno di convincerti che ci sono dei lati positivi anche nelle giornate piovose.

La Zucca Ripiena è una ricetta che da grande soddisfazione al momento di portare in tavola, perchè la zucca intera cotta al forno fa molta scena. Stendi tutti i tuoi commensali con un ingresso trionfale e non dire a nessuno che si cuoce da sola e che è banalissima da preparare.

Il Tofu alla Paprika con Zucca Saltata è la vera ricetta da 3 minuti super gustosa, che ti salva la cena o il pranzo.

Se hai provato qualcuna di queste ricette e hai voglia di dirmi che cosa è venuto fuori, scrivimi qua sotto nei commenti!

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search